Il Panzone ballerino

Il Panzone si crede agile. Si muove pensando di essere una ballerina della Scala. Due passi in punta di qua, un saltarello di lì, giravolta et voilà… ecco fatto il danno.
'Panzone, mi hai spezzato il cuore!' esclama mia madre.
'No, no, era un cactus.' risponde lui guardando il vaso rotto e la terra sparsa sul tappeto.
'Sì, il cactus e il cuore. Avevo questa pianta da vent'anni.'
Mia madre adora le piante, le cura come se fossero i suoi bambini. E quel cactus era il suo orgoglio, la pianta più vecchia, una delle poche sopravvissute al trasloco fra Roma e Milano. Insomma, quel cactus era ormai per mia madre un po' come il dittamo della zia Bettina in Gian Burrasca. Per fortuna è una pianta forte e si è ripresa benissimo. Ma il Panzone non si cura di questo. Lui è già ripartito con un'altra giravolta.

Annunci

2 comments so far

  1. Meritamon on

    .. cactus? .. da 20 anni??? Me ne è piombato in casa uno largo come un abbraccio (con 3 fusti e mezzo) e alto 2 mt … regalo di uno zio direttamente dal suo giardino… ti prego svelami il segreto della tua mamma che io il pollice ce l'ho di tutti i colori tranne che verde!!

  2. nerdina on

    In genere le piante grasse non sono molto difficili, richiedono poche cure. Vogliono pochissima acqua, quindi anche se te ne dimentichi non fai grossi danni. Però credo che quello di mia madre sia proprio un dono. Senza dar retta a calendari o libri di giardinaggio riesce a capire quando è il momento giusto per mettere le mani su una pianta. Ogni tanto ci provo anch'io…qualche volta ci riesco, per lo più combino pasticci. Per fortuna che mia madre risolve sempre tutto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: